ospiti di calibro internazionale collaborano regolarmente con aliusmodum


......


 


Furio Zanasi basso


Ha iniziato la sua attività dedicandosi alla musica antica con un repertorio completo che comprende il Madrigale, la Cantata, l’Oratorio e l’Opera barocca. Nel corso degli anni ha collaborato con importanti associazioni e festival in tutta Italia e nel mondo.


Le collaborazioni artistiche con maesti e direttori quali René Jacobs, Jordi Savall, Alan Curtis, Gabriel Garrido, Maurizio Pollini, Ivor Bolton, Reinhard Goebbel, Philippe Herrewege lo hanno posto tra i più richiesti cantanti nell’interpretazione del repertorio barocco e classico. Contemporaneamente la sua carriera si è sviluppata nei Teatri quali l’Opera di Roma, il Bellini di Catania, il Massimo di Palermo, la Dresden Semper Opera, il Liceu di Barcellona, la Zarzuela de Madrid, il Regio di Torino, il San Carlo di Napoli, la Bayerische Staatsopera, la Niedersachsische Staatsopera di Hannover, il Teatro Colon di Buenos Aires ecc.


Collabora regolarmente come solista con la Radio Svizzera Italiana e ha registrato per RAI, BRT, BBC. Le sue collaborazioni discografiche sono con le principale etichette quali Opus 111, Stradivarius, Nuova Era, Amadeus, K617, Virgin, Harmonia Mundi.



......



Lavinia Bertotti soprano


Si dedica dal 1983 al repertorio rinascimentale e barocco. Ha studiato dapprima a Bologna e presso la Scuola Civica di Milano con Cristina Miatello, quindi si è perfezionata con Anatoli Goussev. Contemporaneamente, dal 1986 al 1991 ha frequentato presso la "Sommer Akademie für Alte Musik" di Innsbruck, gli stage di canto barocco tenuti da Jessicah Cash, con la quale ha studiato anche privatamente a Londra. Presso la stessa Akademie ha seguito i corsi di stilistica per cantanti, tenuti da Nigel North.


Dal 1990 al 1994 ha partecipato al Seminario di Interpretazione, tenuto da Roberto Gini, presso la Scuola Civica di Musica di Milano, nell'ambito del quale ha approfondito l'estetica e la vocalità proprie del repertorio che va dal teatro monteverdiano alla cantata settecentesca, conseguendo poi il diploma nel 1994.


Nel 1992 si è classificata tra i vincitori del concorso AS.LI.CO per il perfezionamento nella vocalità monteverdiana. Collabora con il gruppo "Mala Punica" diretto da Pedro Memelsdorf, dedicandosi al repertorio musicale del Tardo Medioevo, con l'"Ensemble Concerto" di R. Gini, il "Conserto Vago" di Massimo Lonardi, l'"Ensemble Aurora" di E. Gatti "Le Parlément de Musique" di M. Gester, l'"Ensemble 415" di Chiara Banchini e con diversi altri gruppi specializzati nel repertorio rinascimentale e barocco.


Si è prodotta in numerosi festival italiani ed internazionali, e recentemente ha cantato, sotto la direzione di Roberto Gini, nello spettacolo "Il Combattimento", creato della Societas Raffaello Sanzio, per il Kunsten Festival des Arts" a Brussels, il "Wiener Festwochen" a Vienna, l'"Holland Festival" a Amsterdam, la "Biennale Teatro" a Venezia, "Le Maillon" di Strasburgo. Ha al suo attivo numerose incisioni discografiche e radiofoniche


......



Roberto Abbondanza baritono


Romano, allievo della soprano Isabel Gentile, si è perfezionato nel repertorio liederistico al Mozarteum di Salisburgo con Hartmut Höll.


Attivo nella musica antica e barocca, ha collaborato con F. Biondi, R. Alessandrini, J. Savall, S. Preston, C. Mackerras, S. Vartolo, G. Garrido, F.M. Bressan.


Ha collaborato, tra gli altri, con i direttori M. W. Chung, Z. Mehta, B. Bartoletti,

G. Noseda, C. Gibault, D. Callegaris, Lu Jia, E. Mazzola, E. Morricone, M. Panni, E. Pidò,

V. Spivakov, M. Tabachnik, A. Tamayo, J. Webb, A. Zedda, e con i registi quali D. Abbado, Pier'Alli, R. Carsen, G. Barberio Corsetti, G. Cobelli, G. Gallione, W. Le Moli, D. Livermore,

V. Malosti, M. Martone, P. Pizzi, J.P. Ponnelle, G. Pressburger, M. Scaparro, G. Vacis.


Ha cantato in Italia (Maggio Musicale Fiorentino, Accademia Nazionale di S. Cecilia in Roma, Teatro alla Scala di Milano, Teatro Massimo di Palermo, Teatro Comunale di Bologna, Fenice e Biennale di Venezia, Filarmonico di Verona, Teatro Regio di Torino, Opera di Roma, Orchestra Nazionale della RAI, Sagra Malatestiana di Rimini, Sagra Musicale Umbra, Festival di Ravello) e all'estero (Montecarlo, Parigi, Bordeaux, Lyon, Nizza, Lisbona, Barcellona, Madrid, Bilbao, Köln, Vienna, Oslo, Bruxelles, Budapest, Toronto, New York, Washinghton, Buenos Aires, S. Paolo, Città del Messico, Istanbul, Tokyo, Kyoto, Singapore, Hong Kong, Taipei ecc.).


Ha inciso per Virgin, Opus 111, Naxos, Stradivarius, Tactus e Fonè.


Nella recente stagione 2009 ha cantato nella "Elegy for young lovers" di H.W. Henze al Teatro Arriaga di Bilbao con la regia di P. Pizzi, nella prima assoluta di "Patto di sangue" di Matteo D'Amico al Maggio Musicale Fiorentino, al Teatro dell'Opera di Roma ne "Le grand Macabre" di G. Ligeti diretto da Z. Pesko per la regia de La Fura del Bahus. Prossimamente canterà in "Tosca" alle Terme di Caracalla a Roma e in Arena a Verona, alla Fenice di Venezia in "Agrippina" di G.F. Haendel sotto la direzione di Fabio Biondi.


......


 


Patrick Ayrton clavicembalo


Patrick Ayrton è nato a Londra nel 1961 iniziando i suoi studi musicali in Svizzera con Francois Demierre. Continua poi la sua formazione in organo e musica sacra con Alfred Mitterhofer all‘Accademia di Musica e di Belle Arti di Vienna dove si diploma “cum laude”. Si specializza infine in clavicembalo sotto la guida di Ton Koopman presso il Conservatorio reale all’Aia in Olanda. E‘ stato uno dei vincitori del concorso Paul Hofhaimer a Innsbruck (1983) e del concorso d’organo a Brugge (1985).


Egli ha lungamente suonato in tutta Europa, così come in Giappone, negli Stati Uniti e in Sud America. Ha suonato sia come solista che come basso continuo con ensemble e orchestre come “Amsterdam Bach Soloists”, il Brandenburg Consort, l‘Orchestre d’Auvergne, l‘Orchestre de Bretagne, la Münchner Kammerorchester o il “Combattimento Consort Amsterdam”. Ha anche diretto vari progetti nel quadro di festival barocchi come l’Otono Musical a Santander (Spagna) oppure le Journées Baroques del Castello di Grignan (Francia). Ha diretto l‘orcherstra di Chalon-Bourgogne in un programma di cantate di Bach avente come ospite il celebre soprano Emma Kirkby, come pure l’Orchestra d‘Auvergne.


Attualmente insegna clavicembalo, basso continuo e musica da camera presso il Conservatorio Reale dell’Aia oltre a tenere corsi di musica antica in Italia, Austria (Sommer Academie al Mozarteum di Salisburgo), presso l‘Accademia d’Arte di Praga e alla Gnessin di Mosca.

Patrick Ayrton ha inciso per molte etichette discografiche, per radio e televisioni di tutto il mondo. Le sue registrazioni in Compact Disc includono opere di William Byrd e J.S. Bach.


......


 


Andrea Mion oboe barocco


Nato a Venezia nel 1965 ha studiato musica al Conservatorio "Benedetto Marcello" dove, sotto la guida del Mº Bruno Baldan, si è diplomato in oboe con il massimo dei voti. Ha continuato i suoi studi seguendo corsi di perfezionamento sull'oboe e sulla musica da camera tenuti dai Maestri Omar Zoboli, Paolo Pollastri e da Diego Dini Ciacci.


Si è avvicinato successivamente alla musica antica che lo ha portato a frequentare la classe di oboe barocco del Mº Paolo Grazzi presso la Scuola Civica di Milano: ha ottenuto il diploma nel 1993. Nello stesso anno ha partecipato al Concorso internazionale di musica antica di Brugge categoria solisti, dove ha ricevuto la menzione d'onore. Sono così iniziate una serie di collaborazioni con ensemble ed orchestre specializzate nel repertorio barocco e classico in Italia e all'estero.


In Italia collabora con Il Giardino Armonico - Milano, Il Concerto Italiano - Roma, L'Europa Galante-Parma, I Suonatori della Gioiosa Marca - Treviso, L'Accademia Montis Regalis – Torino, La Risonanza - Milano.


All'estero ha suonato con, Les Arts Florissants - Parigi, L'Orchestre des Champs Elysèes - Parigi, Salzburger Barockensemble , El Ayre Español - Saragozza, Armonico Tributo - Graz, London Baroque, Ars Antiqua Austria - Linz e Wiener Akademie - Vienna.


Ha partecipato ad importanti Festival quali: Festival di Salisburgo, Royal Palace Music Festival di Stoccolma, Sommer Festival di Bergen, Festival di Musica Antica di Siviglia, Festival di Musica Antica di Utrecht, Festival Internazionale di Brugge e il Festival Internazionale di Cremona.


Ha inciso con numerose case discografiche quali: Nuova Era, Teldec, Erato, Opus 111, Harmonia Mundi e Novalis.


Dal 1999 è docente di oboe e oboe barocco presso l'Istituto Musicale Pareggiato "Briccialdi" di Terni.



......



Radu Marian sopranista


Per uno straordinario caso della natura Radu Marian è probabilmente l’unico artista del nostro tempo a essere dotato di una voce di soprano virile naturale con caratteristiche cioè, per timbro del tutto simile a quello dei cantanti castrati attivi in Europa durante il XVII e XVIII secolo.


Nato in Moldova (ex Unione Sovietica) da una famiglia di artisti rumeni. Già all’età di quattro anni egli mostrava quell’eccezionale talento musicale che lo ha portato ad esibizioni memorabili (Mosca 1984/85 – Diploma di primo grado per il miglior concerto dell’anno) parallelamente al completamento degli studi di pianoforte e canto a Mosca e Bucarest ottenendo con menzione il titolo di “Maestro di Concerto”.


Giunto ventenne in Italia la collaborato e studiato musica antica con la Cappella Musicale di S. Giacomo di Roma sotto la direzione di Flavio Colusso, con quale ha eseguito in tutta Europa l’opere di Giacomo Carissimi.


Nel 2000 ha registrato un cd intitolato “Alia Vox” replicato al teatro “La Maestranza” di Siviglia. Si è esibito nel Festival dei “Due Mondi” si Spoleto, Festival di Todi, ha cantato per l’Oratorio del Gonfalone, Accademia di Santa Cecilia e Concertgebouw di Amsterdam. A marzo canterà a Musikverein di Vienna con René Clemencic. 


copyright 2004-2017, aliusmodum.com [music, web concepts & design]

p.iva & c.f. 08488101000



Privacy Policy